Lu8.it


Vai ai contenuti

Le origini

Genealogia dei Luotto

FAMIGLIA LUOTTO DI VILLAFRANCA D'ASTI



1. Origini


Un personaggio dal cognome Luotto compare per la prima volta a Villafranca d'Asti nel 1560: si tratta di Giovanni Pietro (o Petrino) che in quell'anno fà acquisti fondiari nel territorio. Da un documento del 1568 si sa che proveniva da Trofarello in provincia di Torino ("de loco Trufarelli"), ma era abitante a Villafranca e negli anni 1560-1568 faceva parte del Consiglio comunale, dove compariva con il titolo di "messere" ("messer Giovanni Pietro Luoto").
Fu probabilmente padre dei fratelli Gabriele e Bartolomeo Luotto che compaiono come proprietari a Villafranca nel catasto redatto a partire dal 1603. Il primo risultava possedere beni in Garavello, in Vascalito e a Coda del Prato (Valle di S.Grato), ma non si hanno notizie su eventuale discedenza. Di Bartolomeo si sa invece che era già defunto nel 1610 quando gli succedette nei possessi il figlio Giovanni che nel 1642 acquistò beni in Valmarrone da Lorenzo Casto, composti da "casa, stalla, crotta, forno con terra arabile e viti" (probabilmente nell'attuale frazione Luotti).
Giovanni era già defunto nel 1654 e in quell'anno a Valmarrone risiedeva il figlio Bartolomeo, membro nel 1645 della Compagnia del SS. Sacramento, con la moglie Giacomina (di famiglia non indicata) e con il figlio Giovanni. A partire dal 1666 questo figlio risulta aver preso in moglie Giovanna Caterina (di famiglia non indicata) da cui ebbe Dorotea, Giovanna Maria e Antonio. Bartolomeo era ancora in vita nel 1678 quando fu redatto il nuovo catasto in cui registrava beni a Valmarrone e alla Porta. Nello stesso catasto compare anche un Antonio Luotto, con beni a S. Martino (Scarassera bassa) e in Garavello, questi avuti in dote dalla moglie Anna Maria: probabilmente era un fratello di Bartolomeo la cui linea non ebbe tuttavia seguito.
Antonio figlio di Giovanni, cresimato a Villafranca nel 1678, prese in moglie Giovanna (di famiglia non indicata) ed ebbe almeno due figli: Giovanni Bartolomeo, nato nel 1687, e Giuseppe, nato nel 1703. Di quest'ultimo, morto nel 1761, non si hanno più tracce, mentre da Giovanni Bartolomeo discendono le linee attualmente fiorenti dei Luotto. Prese infatti in moglie Beatrice (forse della famiglia Canale) e nei primi decenni del Settecento risiedette a Villafranca, dove nacquero il figlio Bartolomeo nel 1713 e la figlia Luciana nel 1716. In seguito si trasferì temporaneamente altrove, in quanto i figli successivi non sono registrati a Villafranca: si tratta di Francesco (1721-1801), di Pietro (1735-1789) e forse di Giovanni Battista (di cui mancano notizie). Nel 1752 Giovanni Bartolomeo registrava i suoi beni al catasto di Villafranca e continuò fino al 1769.

TAV. 1 – ORIGINI : file in formato PDF, scaricabile cliccando qui

Home Page | Politica | Le News | Informazioni Utili | Foto | Video | Software Gratuito | Genealogia dei Luotto | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu